Educare alla Salute - EaS - Progetto di educazione nelle scuole
diagnosi precoce dei tumori, assistenza sanitaria, assistenza psicologica ai malati oncologici e ai loro famil

CoL Centro oncologico Ligure corsi di educazione nelle scuole medie | educare alla salute educare alla vita | Educare alla Salute - EaS - Progetto di educazione nelle scuole

Educare alla Salute - EaS - Progetto di educazione nelle scuole

L’educazione alla salute (EaS) rappresenta un impegno prioritario. Attraverso di essa si possono favorire decisioni consapevoli ed efficaci per il mantenimento e miglioramento della salute.  Si possono, in particolare, modificare non solo i comportamenti ma anche i fattori (convinzioni, aspettative ed emozioni) che li condizionano.

 

E’ per questo che, grazie a specifiche competenze ed esperienze, da anni il CoL promuove attività di EaS nella scuola supportando gli insegnanti con l’obiettivo di aiutare i ragazzi a diventare gli attori principali del proprio benessere.

 

“La Prevenzione è amicizia” è il progetto specificamente ideato per ovviare alle modalità parcellizzate con cui spesso l’EaS è realizzata nella Scuola perseguendo:

 

1. condivisione e  coordinamento con gli insegnanti e genitori;

2. continuità e coerenza degli interventi;

3. attenzione alla necessità di verifiche periodiche.

 

 

a chi sono rivolti e come si sviluppano gli incontri

 

Il progetto è indirizzato a classi della  Scuola  Secondaria, di primo e secondo grado, nella forma di workshop e laboratori. E’ condotto da educatori specificamente preparati, col contributo di nutrizioniste ed un oncologo esperto anche in tecniche comunicative.

 

Ogni Istituto Scolastico, sulla base delle proprie esigenze, può assumere l’intero progetto o accoglierne solo uno o due temi. 

 

Per ogni tematica sono previsti 4 incontri da effettuarsi presso le rispettive sedi scolastiche, suddivisi in incontri giornalieri così organizzati: 

  1. presentazione del corso e questionario preliminare;
  2. lezione introduttiva frontale (contenuti);
  3. laboratorio interattivo (elaborazione creativa di testi, immagini, storie e metafore  coinvolgenti);
  4. valutazione conclusiva mediante discussione e questionario finale.  

 

 

LE TEMATICHE DI RIFERIMENTO

 

1. abitudine al fumo

2. alcool e dipendenza, correlata anche alla sicurezza stradale

3. junk food e scorrette abitudini alimentari

 

COME SOSTENERE IL PROGETTO

 

VEDI IL VIDEO DI PRESENTAZIONE